Danni ambientali

Petrolchimico di Brindisi, il Consiglio di Stato stabilisce che “chi inquina paga”

Dopo otto anni di procedimento, e a vent'anni dalla prima ordinanza del sindaco che ordinava la bonifica, è arrivata la sentenza che stabilisce la responsabilità dell'ex Enichem (oggi Syndial) per l'inquinamento della zona di Micorosa, nell'area industriale della città. I lavori di messa in sicurezza erano già cominciati a spese dello Stato, ma sono stati realizzati solo in minima parte e, a un mese dalla sentenza, si attende ancora che il Ministero dell’Ambiente emetta le ordinanze per ufficializzare il passaggio di mano ai privati responsabili

24 Giugno 2021

Ci sono voluti otto anni per vedere applicato a Micorosa (Brindisi), una delle più grandi discariche di scarti industriali d’Europa, il principio “chi inquina paga”. A mettere fine a un contenzioso iniziato vent’anni fa tra gli enti locali e quella che un tempo si chiamava Enichem, oggi Syndial (gruppo Eni), è arrivata la decisione del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.