All’indomani dell’uscita e del successo di A Momentary Lapse of Reason (1987), primo album della storia dei Pink Floyd senza lo storico bassista Roger Waters, parte il tour trionfale dei “nuovi” Floyd. Quel disco segna l’inizio di un nuovo capitolo nella storia dei Pink Floyd, che fa fatica a confrontarsi con vent’anni di una carriera […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Lo “Zibaldone” di Rigoni a macchia di Leopardi

prev
Articolo Successivo

Anche se infedeli, quest’“Indifferenti” piacerebbero molto a Moravia

next