“Mi piace rovistare nella storia dell’arte!”. A dirlo è Manolo Valdés, artista spagnolo classe 1942 tra i più celebri nel panorama europeo, noto soprattutto per il suo rapporto sempre leggibile con i classici. Nelle opere, dipinti e sculture esposti a Palazzo Cipolla a Roma – il bronzo femminile primitivista Infanta Margarita (2005) il ritratto tra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Brutali omicidi durante il lockdown: un thriller profetico nella Londra del 2005

prev
Articolo Successivo

Il presidente Usa: non un monarca, ma il termometro della vita nazionale

next