La tipografia Streglio, a Ciriè, in provincia di Torino, come accadeva da cinque anni a quella parte, mandò in stampa nella primavera del 1906 il settimanale Il risveglio del Canavese e delle valli di Stura. Non poteva certo immaginare che quel numero avrebbe segnato la storia dell’amianto in Italia. Al centro del dibattito di quei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Ma quale mezza età: i 40 anni sono una rinascita. E per raccontarla ci sono i CrunchyTales

prev
Articolo Successivo

Amianto/4 – La scienza è continuamente manipolata e distorta dalle parti: in aula la “legge scientifica” non esiste

next