Alla prossima emergenza climatica non si dica, come per la pandemia da coronavirus, che non si erano fatti per tempo piani di intervento e valutazioni dei rischi. È da decenni che se ne producono in tutto il mondo da parte dell’Onu-Ipcc (Intergovernmental Panel on climate change ), della Banca Mondiale, dell’Unione europea. E pure qui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Costa vuole levare gli sconti al gasolio. Guerra sui rincari

prev
Articolo Successivo

La roulette dell’antinfluenzale: “Serve”. “No, abbassa le difese”

next