A pagina 83 di Orrido Famigliare ­– il primo romanzo a fumetti di Giorgio Franzaroli –, c’è la tavola più potente in drammaticità e importanza. Intanto, scontornato, c’è il Maresciallo Tito che è decorato di Gran Cordone – dunque tra i grandissimi custodi della Costituzione – ma soprattutto ci sono le foibe, “voragini tra le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Troppi indifferenti a Moravia

prev
Articolo Successivo

“L’arte è Liberazione Persino dalla sofferenza: come Gramsci sui muri della sua Sardegna”

next