PROMOSSI Ama, il bis. Si sapeva da mesi, ma la conferma si è avuta alla presentazione dei palinsesti Rai, mai bizzarra come quest’anno per tempi e modi (a metà luglio, da remoto). Amadeus e Fiorello tornano davvero all’Ariston, insieme, contro ogni previsione (e pure dichiarazione, se dobbiamo tornare alle interviste di Fiorello di febbraio scorso, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Speranza, la politica che si lava le mani e le travi made in Italy

prev
Articolo Successivo

L’Italia disperata che va all’asta. Il Covid stende pure il mattone

next