L'America contro i neri

Lettera da New York: razzismo, americani contro bandiera e statue. Trump sempre più giù

La pessima gestione della crisi Covid sta pesando sulla rielezione di Trump, tanto che anche governatori del suo stesso partito sono andati contro la sua politica del "tutto aperto". Pessima anche la gestione della rivolta nera dopo l'uccisione di Floyd: il presidente strizza l'occhio ai suprematisti del "potere bianco", mentre nei vari Stati Usa si abbattono statue che raffigurano personaggi legati allo sfruttamento dei neri e si cancella l’emblema confederato dalle bandiere

Di Chiara Basso
2 Luglio 2020

Gli Stati Uniti si stanno accorgendo che aprire di nuovo il Paese al business as usual, facendo finta che il coronavirus non sia mai esistito, non è stata un’idea eccellente. Gli USA hanno ormai superato i 125mila morti per Covid-19, ma quel che è peggio è che da quando, con regole diverse da Stato a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui