Anticipiamo uno stralcio delle “Lettere scontrose” che Giovanni Arpino scrisse sul “Tempo” negli anni 60, ora raccolte da Minimum fax in un libro in uscita giovedì. Gentile Sofia Loren, non sarò certo io a lesinare nei suoi riguardi i migliori aggettivi, i più fioriti termini di omaggio. Madre, sposa, sorella, geranio napoletano, zucchero ambrato, godimento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Giustizia sociale per salvare l’Ue

prev
Articolo Successivo

Visto che ci date solo avanzi, è meglio smettere di cantare

next