Chiariamo subito: non siamo qui a difendere Franco Battiato dall’accusa di aver scritto testi che a leggerli bene sono “minchiate assolute” (così ieri la scrittrice Michela Murgia, scherzando su YouTube con la scrittrice Chiara Valerio, al contrario ammirata dalla suggestività dei versi del suddetto) per affermarne invece la profonda catarsi, la mistica elevatezza, l’intrinseca filosofia. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Isolati, ma intimi: così siamo un corpo unico

prev
Articolo Successivo

Il Salvini chiudi-tutto e la giravolta “chiese aperte”

next