Si sono seduti ai loro scranni, nel penultimo spicchio a destra dell’emiciclo, e si sono messi le cuffiette. “Ma la voce del Savo c’è?”. Poi hanno cominciato a leggere il testo originale e a tradurlo dall’inglese con Google. E ancora, a scorrere il profilo Twitter di Alberto Nardelli, il giornalista italiano che lavora per BuzzFeed, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’affare petrolio di Mosca per finanziare la Lega

prev
Articolo Successivo

Il “cosacco” di via Bellerio, filo diretto tra Putin e Milano

next