Automobili connesse. L’Ue preferisce il Wi-Fi al 5G

Nella guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, Bruxelles ha deciso di puntare su una tecnologia più obsoleta come standard per la nuova generazione di modelli
Automobili connesse. L’Ue preferisce il Wi-Fi al 5G

Un piccione e un Airbus fanno la stessa cosa, ma non lo stesso mestiere. In bilico tra demagogia e protezionismo di interessi realmente solo statunitensi, in queste settimane le istituzioni comunitarie stanno aprendo una voragine tecnologica tra l’auto connessa come il resto del mondo la concepisce e la sua versione azzoppata su cui hanno deciso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.