Attraverso Amaq, l’Isis ha messo in Rete la foto di un uomo affermando che si tratta di colui che ha guidato i kamikaze della strage di Pasqua nello Sri Lanka costata finora la vita a 321 persone, tra le quali almeno 45 bambini, secondo l’Unicef. L’agenzia dello Stato Islamico inoltre ha diffuso un comunicato in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Dibattito flop: i leader mosci non si bruciano le alleanze

prev
Articolo Successivo

Cortei vietati al fotoreporter schedato ‘S’

next