La voce prende corpo. E si fa carne. Come il coro delle sirene di Ulisse, infatti – per dirla con Franco Battiato – la voce ci incatena. Il corpo della voce. Carmelo Bene, Cathy Berberian, Demetrio Stratos è il titolo della mostra che da domani fino al 30 giugno – al Palazzo delle Esposizioni, a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La settimana incom

prev
Articolo Successivo

Buono, giusto, pulito lo Slow journalism salverà la stampa

next