“Spartiamoci tutto subito”. E la Raggi incontrò l’amico di De Vito: “Ma lo scartai”

Corruzione - Arrestato De Vito, il presidente dell’Assemblea capitolina: imprenditori favoriti in cambio di soldi sotto forma di incarichi affidati a uno studio legale
“Spartiamoci tutto subito”. E la Raggi incontrò l’amico di De Vito: “Ma lo scartai”

Nell’Assemblea capitolina, Marcello De Vito non era solo il presidente, ma era anche “l’interlocutore privilegiato di numerosi imprenditori”. Per questo lui – primo politico del M5S arrestato – ieri è finito in carcere con l’accusa di aver messo la propria funzione pubblica “al servizio del privato al fine di realizzare il proprio arricchimento personale”. Era […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.