La classica prima domanda rivolta a chi ha assistito alla trasposizione cinematografica di un romanzo si materializza con modalità simili all’istinto: “È fedele all’originale?”. Conta quello in apparenza, poi dopo aver evaso la prima questione si passa alla sostanza. Con La verità sul caso Harry Quebert, in onda su Sky (Patrick Dempsey è il protagonista), […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ascoli & C., le città invisibili del fantasioso Manganelli

prev
Articolo Successivo

I licenziati di Sky: una piccola storia da un mondo quasi scomparso

next