L’intervista

“Il referendum non si può fare, neanche locale”

Michele Ainis - “Insensato un voto regionale per un’opera che sarà pagata coi soldi di tutti”

13 Marzo 2019

Il popolo, volenti o nolenti, salta fuori quando meno te l’aspetti: capita così che la bandiera dell’antipopulismo per legittimarsi abbia bisogno di una consultazione popolare. Parliamo di Tav e lo facciamo con Michele Ainis, costituzionalista, membro dell’Autorità garante per l’Antitrust e firma di Repubblica. Professore, per dirimere la vexatissima quaestio della Tav si evoca un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.