Chissà cosa voleva dire Tiziano Sclavi con questo suo graphic novel. Il creatore di Dylan Dog esce (almeno formalmente) dalla sua comfort zone del formato da edicola e delle regole della casa editrice Bonelli per firmare con il disegnatore Werther Dell’Edera il volume Le voci dell’acqua. L’intuizione di fondo è spiegata in modo un po’ […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Balistreri invecchia e soffre di amnesie: l’unica terapia è cercare i “mostri”

prev
Articolo Successivo

I tarocchi di Calvino svelano in realtà l’animo umano

next