“La salute è materia nazionale”, spiega la Direzione generale della Salute della Commissione europea a Investigate-Europe. Eppure l’esecutivo Ue, che sul 5G sta investendo 700 milioni, chiede agli Stati di fare in modo che entro il 2025 gli uffici pubblici (inclusi scuole e ospedali) siano dotati di tecnologia 5G. Ma perché sulle onde elettromagnetiche, specialmente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Il sospetto dello scambio al casello

prev
Articolo Successivo

Huawei, la difesa del fondatore: “Comunista sì, ma non c’è spionaggio”

next