La caccia all’uomo è finita, l’hanno ucciso. Chérif Chekatt ha aperto il fuoco sugli agenti che l’hanno scovato e loro gli hanno sparato ieri sera, poco dopo le 20, in Rue de Lazaret. Si era rifugiato in un deposito all’estremità meridionale del quartiere di Neudorf che è appena a Sud della Grande Ile, il centro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il “cardellino” Matteo che si crede Gesù

prev
Articolo Successivo

La morte del killer libera la protesta dei Gilet gialli

next