Era il giugno del 1948 e Vladimir Vladimirovic Nabokov guidava per gli Stati Uniti alla ricerca di farfalle. In valigia, molto probabilmente, la bozza del suo “libro più difficile” sul cui frontespizio ancora si leggeva Il regno sul mare. Era il giugno del 1948 e il cinquantenne Frank La Salle iniziava la sua fuga per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Sono un parassita dei registi. Passo da Pasolini a Van Gogh”

prev
Articolo Successivo

La vecchia scuola (forse troppo) del presidente della Consob

next