“Sognare una cucina, una camera da letto, la cameretta del bimbo che nascerà e ritrovarsi dopo mesi di pagamenti con un pugno di mosche in mano. Eppure i soldi che abbiamo versato erano veri. Che ne sapevamo noi che le coordinate del bonifico che usavamo erano di un delinquente e non del mobilificio?”. Maria Luisa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il clistere, il cavallo e il sonno perduto da Mr. Churchill

prev
Articolo Successivo

Consob, il neopresidente rischia l’incompatibilità

next