Aveva 12 anni Noemi Rinaldo quando avvertì i primi sintomi. Analisi su analisi, accertamenti di ogni tipo e poi la diagnosi terribile: sclerosi multipla in una delle sue manifestazioni più gravi, racchiusa nella fredda formula RR (recidivante remittente). Noemi, che ora ha 21 anni, vive a Scordia (Catania), con la madre Cinzia Cusmano e la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Vaticano, il presepe filogay scatena la destra clericale

prev
Articolo Successivo

Messina Denaro, il cerchio si stringe e i boss lo scaricano

next