Austria

Kurz e la pazza idea di fare un governo “intollerante”

Sebastian (Cristiano-conservatori), il più giovane capo di un esecutivo in Europa potrebbe accettare la corte degli xenofobi

17 Ottobre 2017

Da democristiano a democristiano, le congratulazioni del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker a Sebastian Kurz, il vincitore delle elezioni in Austria, con il Partito popolare, sono state agrodolci: Juncker ha augurato all’enfant prodige della politica europea, 31 anni appena, il capo di governo più giovane dell’Ue, “successo nella formazione d’un governo pro-europeo”: come dire, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.