Maria Callas è da tempo nella leggenda, com’è giusto per una “divina” che ha impresso una vera svolta alla interpretazione musicale di melodrammi seri e giocosi. Ma come e dove si era formata quell’interprete sublime di Elvira, di Lucia, di Rosina, di Medea e della Lady più “nera”, Lady Macbeth? Quando arriva in Italia, nel […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Dario Vergassola: “Mi sento un miracolato: c’ero o no, non importava a nessuno. Ed è normale”

prev
Articolo Successivo

Il servizio pubblico va in Paradiso. Per le Torri Gemelle c’è Mentana

next