“Tutto è stato fatto secondo le regole”, ha scandito ieri il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. Ma si riferiva alle regole europee, le uniche che gli interessano. Per non irritare le autorità di Bruxelles e di Francoforte il governo italiano ha fatto però ricorso a una mossa che potremmo definire di “costituzionalismo creativo”: ha sospeso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Tortura, i magistrati del G8 di Genova: legge inutile

prev
Articolo Successivo

Un contratto da 17 miliardi firmato in 5 minuti di notte

next