“Dopo vent’anni lascio la direzione del Festival VolterraTeatro perché sono venute meno le condizioni minime per poterlo gestire”: non vuole fare “polemica” Armando Punzo, ma l’amarezza è tanta e il destino incerto, soprattutto il destino di un festival importante come quello di Volterra, un unicum nel panorama teatrale italiano e internazionale, essendo la Compagnia della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Madri e padri noti e coppie in crisi. Set per Nesbo e la figlia di Haber

prev
Articolo Successivo

Il carabiniere di Rho e il fascino della fiction

next