Mosul come Aleppo. L’offensiva della Coalizione a guida americana per strappare all’Isis la seconda città irachena si sta trasformando in una carneficina per i seicentomila civili rimasti intrappolati nel centro abitato. L’ultimo macello è di una settimana fa, quando un raid aereo sul quartiere occidentale di Al Jadida ha provocato la morte di 240 residenti, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La Cattiveria 2703

prev
Articolo Successivo

Va in piazza contro la corruzione. Arrestato Navalny, rivale di Putin

next