Il Sole 24 Ore, quotidiano di Confindustria, ha chiuso il terzo trimestre del 2016 con una perdita di 61 milioni di euro. I conti disastrati hanno provocato un terremoto al vertice del gruppo: s’è dimesso Giorgio Squinzi (ex capo degli industriali) dalla presidenza e diversi membri del cda. La redazione ha sfiduciato il direttore, Roberto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Confindustria, il castello dei ricatti incrociati e il futuro del Sole 24 Ore

prev
Articolo Successivo

“Era ora, finalmente sono considerato un venerato stronzo”

next