Nove italiani sono tra le venti vittime dell’assalto al ristorante degli stranieri di Dacca. Un massacro: cinque donne, quattro uomini. Quando le forze speciali antiterrorismo comandate dal generale Nayeem Asfag Chowdhury hanno preso d’assalto ieri mattina all’alba il café-restaurant per stanare i terroristi, era già troppo tardi. I jihadisti erano lì dentro da undici ore. Avevano già […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Testatina0307

prev
Articolo Successivo

La strategia islamista: colpire gli “schiavisti”

next