Antica come gli ulivi e le palme che punteggiano l’isola di Djerba: la Ghriba (in arabo, la straniera) è un’antichissima sinagoga tunisina, conosciuta come la Gerusalemme d’Africa. Secondo la leggenda, proprio dai resti del tempio di Salomone arrivò una delle pietre con cui fu costruita. Tutti gli anni è meta di un pellegrinaggio (hillula, festa in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Il Dalai Lama: “Basta migranti, l’Europa non può diventare araba”

prev
Articolo Successivo

Concorsone: “Quel Pc controllato dall’esterno”

next