L’interrogatorio è durato circa un’ora. I pm di Potenza ieri hanno prima interrogato il vicecapo di Gabinetto di Delrio, Teresa Di Matteo, poi hanno sentito il sottosegretario Claudio De Vincenti, entrambi come persone informate sui fatti. Salvo ripensamenti, dovrebbero sentire lo stesso ministro Graziano Delrio, per comprendere se la “combriccola” abbia avuto un ruolo nella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Arrestato il fascio-mafioso che consiglia i politici

prev
Articolo Successivo

Borsellino quater, l’agente balbetta Il pm: “Indecente”

next