il dossier

Politici, manager e trafficanti: tutti felici e latitanti a Dubai

La colonia degli italiani - In attesa che l’accordo sull’estradizione entri in vigore, la città araba è la meta preferita da chi scappa

20 Aprile 2016

Goodbye Dubai. Fino a sei mesi fa, la Capitale del più famoso dei sette emirati, antica città araba gestita da califfi e petrolieri, era il paradiso dei latitanti italiani. Era? In realtà lo è ancora. Imprenditori, politici, faccendieri, narcotrafficanti continuano a vivere lì, immersi in un’eterna vacanza addolcita da datteri grandi come albicocche, nonostante sei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.