Tutto è cominciato a Molenbeek-Saint Jean, il bastione del jihadismo europeo. Tutto è finito a Molenbeek, municipalità periferica della grande Bruxelles, divenuta celebre per questo pedigree terroristico. Qui sono stati ideati i massacri che hanno insanguinato Parigi la sera di venerdì 13 novembre 2015. Qui Salah Abdeslam, l’unico terrorista che non si è fatto esplodere, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Bruxelles capitale doppia tra geopolitica e terrore

prev
Articolo Successivo

“È solo l’inizio: serve più collaborazione”

next