Spetterà alla disastrata Grecia l’onere di far fronte praticamente alla crisi umanitaria dei profughi. L’accordo con la Turchia siglato ieri dall’Unione europea richiede, per essere applicato, un ulteriore sforzo da parte di Atene sia in termini di impiego di forze umane che di procedure, non solo burocratiche. “Il governo dovrà affrontare una quantità enorme di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Dal “Compagno G” al bandito Gnappa: tutti ospiti in Senato

next