/ / di

Giampiero Gramaglia Giampiero Gramaglia

Giampiero Gramaglia

Giornalista, consigliere IAI

Sono nato a Saluzzo (Cn) 1950. Sposato, due figli, giornalista dal 1972: all’ANSA per trent’anni, una vita da terzino dell’informazione più a mio agio in trasferta (corrispondente da Bruxelles, Parigi, Washington) che in casa. I giornali preferisco scriverli che leggerli: mi diverto (e mi fido) di più. Usa, Ue e Juventus le materie dove sono più forte (ma nessuno, neppure Antonio, m’ha mai fatto scrivere di sport, nel timore -infondato- di faziosità).

Articoli Premium di Giampiero Gramaglia

Mondo - 18 ottobre 2017

Raqqa è presa, curdi felici solo a metà

Raqqa è caduta, Raqqa è libera: dopo Mosul, la capitale irachena, l’Isis, perde pure la capitale siriana. Ma il cubo di Rubik mediorientale è lungi dall’essere risolto. I curdi, protagonisti della battaglia di Raqqa, s’attendono d’essere ricompensati dagli Stati Uniti e – divisi fra di loro – sognano l’indipendenza; ma si ritrovano sotto attacco in […]
Mondo - 17 ottobre 2017

Kurz e la pazza idea di fare un governo “intollerante”

Da democristiano a democristiano, le congratulazioni del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker a Sebastian Kurz, il vincitore delle elezioni in Austria, con il Partito popolare, sono state agrodolci: Juncker ha augurato all’enfant prodige della politica europea, 31 anni appena, il capo di governo più giovane dell’Ue, “successo nella formazione d’un governo pro-europeo”: come dire, […]
Mondo - 14 ottobre 2017

Trump e nucleare: Teheran è il nemico, ma Obama di più

Con un discorso durissimo, di quelli che piacciono a lui, tutte affermazioni apodittiche e nessun nesso logico, Donald Trump smonta un altro pezzo dell’ordine mondiale di Barack Obama e compromette un altro spicchio di sicurezza internazionale. Il presidente si rifiuta di certificare che l’Iran rispetta l’accordo sul nucleare, nonostante l’ok dell’Aiea, l’Agenzia dell’Onu che monitora […]
Mondo - 13 ottobre 2017

Washington e i sospetti sul “covo” comunista

A fare a meno degli Stati Uniti, l’Unesco, l’agenzia dell’Onu per la cultura, ci è abituata. Nel 1984, Ronald Reagan decise l’abbandono dell’organizzazione, che ha sede a Parigi in un palazzo firmato, fra gli altri, da Pier Luigi Nervi. Passarono vent’anni prima che, nel 2003, George W. Bush autorizzasse il rientro, nel clima ambiguo della […]
Mondo - 8 ottobre 2017

Mosca e Washington la gara a chi vende più armi a re Salman

Una batteria anti-missile non si nega a nessuno, specie a chi la paga: non ai sudcoreani; non agli israeliani; e neppure ai sauditi. A loro, gli Stati Uniti ne hanno appena venduto uno stock da 15 miliardi di dollari: Dipartimento di Stato e Pentagono hanno vistato e notificato al Congresso la cessione a Riad di […]
Mondo - 7 ottobre 2017

Nobel della buona volontà alla fine delle Bombe H

Il Nobel per la Pace è un cartellino giallo sventolato sotto il naso di Donald Trump (e pure di Kim Jong-un). Il premio dei Saggi di Oslo all’Ican, cioè all’Organizzazione per la messa al bando delle armi nucleari, arriva nel giorno in cui il magnate presidente lascia trapelare l’intenzione di rimettere in discussione l’accordo sul […]
Mondo - 4 ottobre 2017

The Donald non asciuga le lacrime dell’America

Di armi, gliene hanno trovate a bizzeffe: nella camera d’albergo al Mandaly Bay Resort and Casino, nell’auto e a casa. Ma uno straccio di movente credibile, Stephen Paddock non ce l’aveva, o almeno non glielo hanno ancora scoperto, per uccidere 59 persone e ferirne oltre 520, domenica notte, durante un festival country a Las Vegas. […]
Mondo - 3 ottobre 2017

I mille colpi di Stephen sulla Striscia dell’orrore

La prima vera carneficina American style della presidenza Trump è anche la più grave nella storia degli Usa: a Las Vegas un uomo bianco di 64 anni spara dalle finestre di un hotel sul pubblico di un concerto country, uccidendo almeno 58 persone e ferendone circa 500 – ce ne sono 40 mila assiepate dall’altra […]
Mondo - 27 settembre 2017

Macron ruba la scena europea alla Merkel. E AfD perde la leader

Emmanuel Macron approfitta della temporanea eclissi di Angela Merkel, intenta alla formazione del governo in Germania, per occupare la scena europea. Ma per tradurre in pratica le indicazioni che ora dà, il presidente francese dovrà attendere – lo sa bene – il ritorno sulla scena nella pienezza dei poteri della cancelliera: l’Ue si mette in […]
Mondo - 26 settembre 2017

“Ti spezzo in due”. Donald e Kim, quanta diplomazia

Le parole di Trump sono “una chiara dichiarazione di guerra alla Corea del Nord”: lo afferma il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho, aggiungendo: “Abbatteremo i caccia americani, abbiamo il diritto di farlo”. E poi l’ormai immancabile postilla, negli scambi tra Pyongyang e Washington: “Tutte le opzioni sono sul tavolo”. La risposta Usa, affidata […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×