/ / di

Giampiero Gramaglia Giampiero Gramaglia

Giampiero Gramaglia

Giornalista, consigliere IAI

Sono nato a Saluzzo (Cn) 1950. Sposato, due figli, giornalista dal 1972: all’ANSA per trent’anni, una vita da terzino dell’informazione più a mio agio in trasferta (corrispondente da Bruxelles, Parigi, Washington) che in casa. I giornali preferisco scriverli che leggerli: mi diverto (e mi fido) di più. Usa, Ue e Juventus le materie dove sono più forte (ma nessuno, neppure Antonio, m’ha mai fatto scrivere di sport, nel timore -infondato- di faziosità).

Articoli Premium di Giampiero Gramaglia

Mondo - 14 novembre 2017

Putin-Erdogan, pace degli opportunisti. La Siria mette d’accordo Zar e Sultano

C’eravamo tanto odiati, due anni fa o giù di lì: era il 24 novembre 2015 quando un jet Su-24 russo veniva abbattuto da un F-16 turco sulla frontiera turco-siriana. Secondo i turchi, il russo, reduce dall’avere bombardato postazioni turcomanne in territorio siriano, aveva violato lo spazio aereo turco; secondo Mosca, no. Fu il primo abbattimento […]
Mondo - 12 novembre 2017

Altro che Russiagate Putin&Trump, luna di miele in Vietnam

L’incontro è stato brevissimo: poco più della stretta di mano con scambio di battute di circostanza, al momento della foto di famiglia, che aveva deluso molte attese al primo giorno del Vertice Apec. Eppure, quasi quattro mesi dopo il primo e più strutturato bilaterale di Amburgo, al G20, Cremlino e Casa Bianca provano a costruire […]
Mondo - 11 novembre 2017

Nasrallah soffia sul fuoco: “I sauditi vogliono la guerra”

Che fine ha fatto Saas Hariri premier libanese dimissionario: s’è rifugiato a Ryad perché a Beirut teme per la propria vita o è prigioniero dei sauditi, come sostiene Hezbollah? E che calamità sta per abbattersi sul Libano, da spingere l’Arabia Saudita e altri Emirati a ordinare ai propri cittadini di andarsene? E la guerra in […]
Mondo - 10 novembre 2017

I “signori del mondo” e il risiko dei sorrisi

La partita a tre si gioca da oggi in Vietnam, dove Trump, Xi e Putin, i ‘Signori del mondo’, almeno di quello che s’affaccia sul Pacifico, si ritrovano per il vertice dell’Apec: i presidenti americano, cinese e russo avranno una serie di riunioni plenarie e incontri bilaterali. Per Trump, è il ‘gran finale’ d’una missione […]
Mondo - 8 novembre 2017

L’America non è più grande dopo un anno di Trump

Un anno fa, nelle elezioni presidenziali Donald Trump otteneva oltre tre milioni e 300 mila voti meno della sua rivale Hillary Clinton e veniva eletto 45° presidente degli Stati Uniti. Perché negli Usa non contano gli elettori, ma i Grandi Elettori: Trump ne ebbe 306, contro i 232 della Clinton. Oggi Trump festeggia l’anniversario in […]
Mondo - 5 novembre 2017

Arresto Puigdemont. Ai magistrati belgi tocca la Cata-rogna

Il governo belga sta ancora cercando di capire come e perché gli sia caduta tra capo e collo la grana catalana. Così, mentre la procura avvia la procedura “interamente giudiziaria” d’esame dei mandati d’arresto europei ricevuti dalle autorità spagnole, il ministro della giustizia Keon Geens sottolinea che la questione “non è politica, ma giudiziaria”. E […]
Mondo - 2 novembre 2017

“Stop Green Card”: Trump coglie al balzo la strage

Il terrorista di Halloween unisce l’America, nel dolore, nella rabbia, nella reazione. Il presidente la spacca, innestando sull’attentato una polemica politica. Sayfullo Saipov, il killer uzbeko della pista ciclabile, non è pentito della sua azione, anzi ne è orgoglioso: agli inquirenti, dice che avrebbe continuato a uccidere, se il suo furgoncino non fosse andato a […]
Mondo - 31 ottobre 2017

Parte il domino-Russiagate: giù le pedine fedeli a Trump

Come un fiume carsico, l’inchiesta sul Russiagate, rimasta sotto traccia per circa cento giorni, riemerge (quasi) all’improvviso e travolge i pedoni più deboli della formazione di pretoriani schierata a difesa di Trump, presidente ‘per grazia di Putin’ – è il sospetto, non ancora l’accusa. Che qualcosa bollisse in pentola del procuratore speciale Robert Mueller, l’uomo […]
Mondo - 25 ottobre 2017

Xi, l’uomo che volle farsi Mao ha un solo nemico: The Donald

Il “sol dell’avvenir” è sempre più radioso all’Est: il popolo e la nazione cinesi “hanno davanti a sé un luminoso futuro”, dice Xi Jinping, confermatissimo segretario generale del Partito comunista cinese, e presidente della Repubblica popolare, chiudendo i lavori del XIX Congresso. E aggiunge: “In questo grande momento, ci sentiamo più fiduciosi e orgogliosi e, […]
Mondo - 18 ottobre 2017

Raqqa è presa, curdi felici solo a metà

Raqqa è caduta, Raqqa è libera: dopo Mosul, la capitale irachena, l’Isis, perde pure la capitale siriana. Ma il cubo di Rubik mediorientale è lungi dall’essere risolto. I curdi, protagonisti della battaglia di Raqqa, s’attendono d’essere ricompensati dagli Stati Uniti e – divisi fra di loro – sognano l’indipendenza; ma si ritrovano sotto attacco in […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×