/ di

Federico Faloppa Federico Faloppa

Federico Faloppa

Docente universitario

Sono Lecturer nel Dipartimento di Modern Languages dell’Università di Reading (Gran Bretagna), dove insegno Storia della lingua italiana e Sociolinguistica. Prima di approdare a Reading, nel 2008, ho conseguito un dottorato di ricerca a Royal Holloway, University of London, e ho insegnato “a contratto” presso l’Università di Granada, l’Università di Birmingham, lo University College di Londra e l’Università di Torino. Per integrare i contratti di insegnamento, per una decina d’anni ho lavorato come editor, occupandomi prevalentemente di libri illustrati e cataloghi d’arte, ma le vere passioni sono – da tempo – l’insegnamento e la ricerca, grazie alla quale mi sono dedicato in particolare allo studio degli stereotipi etnici e alla costruzione linguistica della “diversità”. In questo ambito, ho pubblicato tra l’altro Lessico e alterità: la formulazione del diverso (2000) e Parole contro. La rappresentazione del diverso nella lingua italiana e nei dialetti (2006). Due nuovi libri sull’argomento sono previsti per il 2011. Pur lavorando stabilmente in università, cerco – quando posso – di “uscire” dagli ambienti accademici, collaborando in giro per l’Italia con ONG, associazioni, cooperative, scuole sui temi dell’intercultura e della comunicazione interculturale (e qualche riflessione ho pubblicato in Conoscere l’immigrazione. Una cassetta per gli attrezzi, a cura di Irene Ponzo, 2009).

Blog di Federico Faloppa

Media & Regime - 20 luglio 2015

Migranti: pessima informazione e pessima satira sulla pelle dei rifugiati

Un colpo al cerchio, un colpo alla botte. E – nel dubbio – due colpi in testa ai rifugiati: ché tanto non possono reagire. Un editoriale, a firma di Cesare Martinetti su La Stampa di ieri. E una vignetta di Giannelli, sul Corriere, sempre di ieri. A ricordarci che quando si trattano certi argomenti l’informazione non […]
Società - 3 dicembre 2014

Rom, zingari, nomadi, sinti: la lingua non è una questione privata

Ho letto con interesse il pezzo di Guido Ceronetti pubblicato con grande evidenza su La Repubblica di venerdì 28 novembre, dal titolo «Il rom non esiste torniamo a chiamarli zingari». Ceronetti è un battitore libero. E come tutti i battitori liberi non ha bisogno di cercare consenso o di inserirsi in un dibattito. Gli basta […]
Cronaca - 17 dicembre 2013

Lampedusa, se questo è un paese

In un paese normale (non ideale, giusto un po’ normale, in un’Europa figlia della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e a soli due mesi dalle lacrime di Stato per i morti del Mediterraneo), il giorno dopo avremmo sentito di interpellanze parlamentari, di petizioni online, di giornalisti a chiedere, di ministri obbligati a rispondere. Il giorno […]
Media & Regime - 4 ottobre 2013

Naufragio Lampedusa e i media, una tragedia ‘senza nome’

Qualcuno è riuscito a farlo. Qualcuno è riuscito, ieri, a caldo, a interrogarsi (e interrogarci) sul nome da dare a quanto è successo a Lampedusa. “Tragedia”. No, anzi: “strage”. O piuttosto “omicidio”. Ecco: “omicidio”, perché vi sono – e li conosciamo – i mandanti. Traboccava Facebook, di riflessioni sul “nome” da dare all’intollerabile evento. E […]
Politica - 16 luglio 2013

Caso Kyenge: altro che ‘buonismo’, contro i razzisti forse è tempo di ‘cattivismo’

Sulla “battuta” di Calderoli, e sulle reazioni che ha scatenato, si è scritto e detto molto. Anche in modo spontaneo, sui social network. Anche prima delle prese di posizione della nomenclatura politica. E per fortuna: segno che – come cittadini – non siamo ancora assuefatti, che ci rendiamo ancora conto della gravità di certe dichiarazioni, […]
Cronaca - 25 gennaio 2012

Grillo, ma ci sei o ci fai?

So di ficcarmi in un ginepraio, criticando Beppe Grillo. E facendolo, per di più, sul Fatto: che conta certamente molti lettori tra i suoi sostenitori. Però – francamente – non mi interessa, vista l’importanza del tema. Che non ammette tentennamenti, timidezze, «se» e «ma». E che anzi richiede sensibilità, coerenza, lungimiranza (e non approssimazione, presunzione, […]
Diritti - 16 dicembre 2011

Cittadinanza a punti sì, ma per i leghisti

Sconvolti per quanto successo a Torino prima, e a Firenze poi. Quindi coinvolti in discussioni, ragionamenti, commenti. O semplicemente raccolti nell’indignazione silenziosa, nell’incredulità, nella commozione. Gli ultimi sette giorni sono stati vorticosi per tante, tantissime persone. Perché vorticosa è stata la gravità dei fatti. In un’escalation che dal tentato pogrom di sabato scorso ha portato […]
Cronaca - 12 dicembre 2011

Zingari, basta la parola

Peccato che la domenica non esca Cronaca qui – Torino, il quotidiano più letto in città dopo La Stampa. Peccato, perché sarebbe stato interessante vedere con quali piroette il giornale – noto per le sue posizioni intransigenti sugli «zingari» – avrebbe cercato di correggere il tiro, dopo aver sparato sulla prima pagina di sabato il […]
Cultura - 2 febbraio 2011

La lingua batte (dove Berlusconi duole)

Un paio di giorni fa, su Unità.it, Leonardo Tondelli si è interrogato sulle più recenti scelte linguistiche di Berlusconi. A cominciare da quelle che hanno caratterizzato la recente invettiva contro Gad Lerner e L’infedele, trasmissione paragonata come è noto a un “postribolo” e condotta in modo “spregevole, turpe, ripugnante”. Si chiede Tondelli, e viene da chiedersi […]
Mondo - 22 ottobre 2010

Lezione (di) inglese

Benché si tratti della manovra economica più “pesante” dagli anni Venti a questa parte (roba da far rimpiangere – ironizzano i colleghi inglesi – Margareth Thatcher), i cospicui tagli alla spesa pubblica da parte del governo britannico – annunciati in parlamento mercoledì scorso dal ministro delle finanze George Osborne – in Italia non interessano quasi […]
Luca Rastello e il circo
Migranti: alziamo un muro di silenzio contro il ‘muro di Albettone’

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×