/ /

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Pietro Raboni

Insegnante

Nasco a Milano nel 1960 da padre poeta e madre architetto, sono il secondo di tre.

Liceo scientifico poi laurea in lettere all'Università di Pavia in letteratura medievale.

Dai venti ai trent'anni collaboro con l'editoria, da correttore di bozze a lettore, e quando posso viaggio, per lo più verso oriente. Dal '90, con la nascita di mia figlia Francesca, mi trasferisco in riviera, a Ventimiglia. Nel frattempo sono entrato in ruolo nelle superiori per italiano e storia.

Nel '92 nasce mio figlio Alessandro e mi do alla politica: nove anni come consigliere e poi assessore al Comune di Ventimiglia. Ora vivo a Imperia, insegno sempre e coltivo l'orto. Da due mesi sono anche nonno di Leonardo e Gabriele.

Saverio Raimondo

Autore e attore comico-satirico

Sono un comico; ma questa non è una battuta. Sono nato proprio il giorno del mio compleanno: una buffa coincidenza che mi ha consacrato al comico, al ridicolo, al paradosso. Sono attualmente impegnato a vivere la mia autobiografia. E’ comico scivolare sulle bucce di banana; è satirico scivolare sui preservativi usati. Fa ridere uguale, ma nel secondo caso fa più male e fa più schifo. raimondoshow.ilcannocchiale.it/ youtube.com/raimondoshow

Franca Rame

Attrice, scrittrice, autrice

Sono nata in una famiglia con antiche tradizioni teatrali, maggiormente legate al teatro dei burattini e delle marionette. Ho debuttato nel mondo dello spettacolo appena nata e nel 1950, assieme ad una delle sorelle, ho lavorato nella rivista con Marcello Marchesi. Nel 1954 ho sposato Dario Fo, con cui quattro anni dopo, ho fondato la Compagnia Dario Fo-Franca Rame. Nel 1968, sempre al fianco di Dario, ho abbracciato l'utopia sessantottina fondando il collettivo Nuova Scena dal quale, dopo aver assunto la direzione di uno dei tre gruppi in cui era diviso, mi sono separata per divergenze politico-ideologiche assieme a Dario: ciò porterà alla nascita di un altro gruppo di lavoro, detto La Comune, con cui ho interpretato spettacoli di satira e di controinformazione politica anche molto feroci. Sempre con Dario ho sostenuto l'organizzazione Soccorso Rosso Militante. A partire dalla fine degli anni anni settanta, ho partecipato al movimento femminista e ho iniziato a interpretare testi di mia composizione. Nel 1971 ho sottoscritto l'appello pubblicato sul settimanale L'Espresso contro il commissario Luigi Calabresi. Nel marzo del 1973, sono stata rapita da esponenti dell'estrema destra e ho subito ogni tipo di violenza. Il reato contestato ai miei aguzzini è andato in prescrizione dopo 25 anni. Nelle elezioni politiche del 2006 sono stata eletta senatrice in Piemonte tra le fila dell'Idv. Antonio Di Pietro mi propose come Presidente della Repubblica e ricevetti 24 voti. Ho lasciato il Senato nel 2008, non condividendo gli orientamenti governativi. www.francarame.com

Guido Rampoldi

Giornalista

Per una ventina d’anni ho girato il mondo come inviato speciale, lo scopo per il quale avevo deciso di fare il giornalista. Dai miei viaggi ho tratto una collezione di paesaggi, un libro sullo sterminio e due romanzi. La guerra di Bosnia è stata la mia linea d’ombra. Una reazione allergica al sistema dell’informazione italiana mi ha tenuto per anni lontano dai giornali. Tento di guarire scrivendo per il Fatto.

Umberto Rapetto

Giornalista, scrittore e docente universitario

Classe 1959, segno zodiacale Leone, da bambino ero talmente indisciplinato da far finire in collegio pure mio fratello più piccolo, segnando l’alba delle guerre preventive. Maturità classica alla Scuola Militare Nunziatella di Napoli, tre lauree, qualche corso di specializzazione, sono quel generale della Guardia di Finanza in congedo “colpevole” di aver diretto l’indagine sulle slot machine, quella dei 98 miliardi di euro… Precursore delle indagini telematiche al punto di guadagnarmi l’appellativo di “sceriffo del web”, creatore e per undici anni comandante del GAT Nucleo Speciale Frodi Telematiche, nel 2001 – ad esempio – ho “catturato” gli hacker penetrati nei sistemi informatici del Pentagono e della NASA e di uno di quei bricconi sono pure diventato amico. Mi si vede apparire in tv o mi si ascolta alla radio dove dico sempre le stesse cose, ma alla gente piace così. Scrivo – pardon, scarabocchio – su un mucchio di giornali come fanno quelli che insistono con le penne a sfera che non ne vogliono sapere. La buonanima di Gigi, mio papà (incredulo di certe pubblicazioni), mi diceva “ieri ho visto un libro di un tuo omonimo” ed io – preoccupato dall’immaginario concorrente – sono stato costretto a farne uscire più di 50 senza riuscire ad incrementare la stima paterna nei miei riguardi. Docente in numerosi Atenei italiani e stranieri (l’ultimo contratto alla Facoltà di Ingegneria all’Università di Genova) e nei più importanti Centri di formazione militare e di polizia (insegno fra l’altro Open Source Intelligence alla NATO School di Oberammergau), cerco di non prendermi sul serio e mi svago con motociclettone e auto d’epoca. Dopo un anno e mezzo in Telecom Italia, prima in veste di consigliere strategico di Franco Bernabè, e poi come Group Senior Vice President, ho scelto di trovare nuove avventure e sono stato come sempre fortunato riuscendo in qualcosa di divertente da fare. Ho "messo su" una piccola azienda, assumendo qualche bravissimo giovane a tempo indeterminato e cercando di tener fede al nome dell'impresa che si chiama "HKAO - Human Knowledge As Opportunity. Ho deciso di scrivere sul sito del Fatto Quotidiano per annoiare amici prezzolati e dissertare inutilmente su temi di sicurezza informatica, crimini tecnologici e stravaganze cibernetiche. www.hkao.it Twitter: @Umberto_Rapetto Leggi anche: Guardia di Finanza, si dimette Rapetto. Multò i re dei videopoker per 98 miliardi

Lidia Ravera

Scrittrice e Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio

Sono una scrittrice. Ma questo non mi impedisce di vivere nel mondo e prendere posizione (le torri d'avorio sono riservate agli opportunisti), quando ce n'è bisogno. Cioè piuttosto spesso.
Ho pubblicato 25 libri (quasi tutti romanzi). Il primo l'hanno letto 2 milioni e mezzo di persone: Porci con le ali, 1976. L'ultimo è A Stromboli (Laterza), ed è dedicato all'isola in cui mi sono relegata da sola, per molti mesi l'anno, dato che l'attuale regime ha abolito il confino politico per i suoi fieri oppositori, sostituendolo con più sottili forme di discriminazione.
Ho collaborato con il Fatto Quotidiano fino a quando sono diventata assessore alla Cultura e allo sport della Regione Lazio, nella giunta Zingaretti, ruolo che ricopro tuttora.

Ranieri Razzante

Presidente Aira

Sono Professore a contratto di Legislazione antiriciclaggio nell'Università di Bologna, sede di Forli e di Economia degli Intermediari finanziari nell'Universita di Firenze, Dottore commercialista e Avvocato in Roma. Ricopro la carica di Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia. Insegno presso gli Istituti di Istruzione delle Forze dell'Ordine e in Master Specialistici di varie Università italiane.

Ho fondato nel 2008 l' Aira, Associazione Italiana dei Responsabili Antiriciclaggio, della quale sono Presidente. Sono autore di numerose pubblicazioni in materia di Legislazione antiriciclaggio e Diritto dei mercati finanziari.

Collaboro con svariate testate giornalistiche. Gli ultimi miei volumi sono stati pubblicati nel 2011 (La regolamentazione antiriciclaggio in Italia; Il riciclaggio nella giurisprudenza; Finanziamento del terrorismo e antiriciclaggio).

Infine, sono membro del Gipaf presso il Mef e Presidente di IUS Consulting, società attiva nella consulenza e formazione specialistica per gli intermediari finanziari.

Riccardo Realfonzo

Economista

Sono nato nel 1964 e all’Università ho avuto la fortuna di avere come maestro Augusto Graziani che mi ha fatto studiare tra Napoli e Cambridge. Sono così diventato economista, oggi ordinario di Fondamenti di economia politica all’Università del Sannio. Nel corso degli anni ho scritto numerosi libri e saggi di impostazione keynesiana, cercando di contribuire allo sviluppo della teoria del circuito monetario e chiarire questioni di politica economica, con particolare riferimento all’Italia.

Mi sono dato da fare per contrastare le politiche di austerità e l’assetto attuale dell’Unione Monetaria Europea. Dopo avere promosso l’appello per la stabilizzazione del rapporto debito/Pil nel 2006 e la “Lettera degli economisti” contro le politiche di austerità nel 2010, ho promosso il “monito degli economisti” pubblicato dal Financial Times nel settembre 2013.

Dopo avere fatto parte del comitato scientifico di “Industria 2015”, sono stato per due volte assessore tecnico al bilancio del Comune di Napoli. In entrambe le esperienze, durate un anno ciascuna, ho portato avanti la mia battaglia contro clientele e populismi, difendendo una linea riformatrice all’insegna della massima trasparenza nell’uso delle risorse pubbliche. Su questi temi ho scritto anche un libro-denuncia dal titolo "Robin Hood a Palazzo San Giacomo". Oltre a collaborare con il Fatto, scrivo da tempo anche per il Sole 24 Ore, partecipo a dibattiti televisivi e dirigo la rivista on line www.economiaepolitica.it. Ho un blog dove raccolgo i miei interventi pubblici: www.riccardorealfonzo.it.

Elisabetta Reguitti

Giornalista

Sono diventata giornalista professionista da free-lance scrivendo “a cottimo e a chiamata” (so che molti di voi sanno bene cosa significhi) iniziando come cronista in un quotidiano di Brescia, mi sono laureata a Verona e ho scelto Roma tanto da viverci. Ho scritto per il dorso Lombardia de "Il Sole 24 Ore" faccio parte dell’associazione "Articolo21". Nel 2017 ho ricevuto la menzione speciale - Ordine dei giornalisti Sicilia - al premio giornalistico internazionale "Cristiana Matano" per un reportage che ho realizzato su Lampedusa. Nel 2011 mi sono classificata prima al "Premio Clitunno" con un'inchiesta sugli infortuni sul lavoro. Nel 2009 il terzo premio - dedicato alla sezione radio, televisione e web del premio - "Cronista Guido Vergani". Nel 2008 il primo premio della seconda edizione del "Donna si parla di te". Dal 2013 al 2014 – in aspettativa dal Fatto Quotidiano – ho ricoperto l’incarico di portavoce parlamentare del Presidente dell’XI Commissione della Camera dei Deputati. Sono stata responsabile media e social dell’iniziativa “Palermo chiama Italia” promossa dalla Fondazione Giovanni Falcone di Palermo. Nel 2016 ho collaborato alla trasmissione di Rai3 “I Dieci Comandamenti” ideata e condotta da Domenico Iannacone. Sono nella squadra de Il Fatto Quotidiano dal 23 settembre 2009 – giorno della prima uscita – e orgogliosa che la mia idea di dedicare un giornale alla memoria di Enzo Biagi sia stata accolta dal direttore Padellaro che, insieme a Marco Travaglio e altri, ha poi fondato questa testata indipendente. La frase più bella da quando è nato il nostro giornale però l’avete scritta voi in un messaggio inviato all’allora Antefatto: “Continuate così. Noi siamo il vostro editore. Fino a quando compreremo il vostro giornale non dovrete temere nulla”.

Sviluppo economico senza ministro. Ecco gli effetti collaterali
Costituzione a vanvera

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×