/ /

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Riccardo Marra e Davide Venturi

TeleDipendenti

Riccardo Marra Giornalista e autore, ho collaborato per le pagine di cultura e Spettacoli de Il Messaggero e per gli inserti del quotidiano La Sicilia. Per la TV, scrivo i testi per i programmi di RaiSport “Zona11PM” e "Novantesimo Minuto". Mi occupo di retrospettive musicali sulle pagine de Il Mucchio Selvaggio. "Sento Doppio" (Augh! Edizioni) è il mio primo libro. Twitter: @RiccardoMarra Davide Venturi Alterno la scrittura e la regia di cartoni animati a filmati istituzionali, spot e trasmissioni televisive. Sono stato autore di Trebisonda (RaiTre), sceneggiatore di PopPixie (RaiDue-RaiYoyo) e collaboratore alla scrittura di alcuni programmi per RaiSport (Zona 11PM, Pomeriggio da Campioni e Mattina Sport). Realizzo servizi per la trasmissione Protestantesimo (RaiDue) e collaboro in qualità di docente con scuole di formazioni per la scrittura creativa. Twitter: @davideventuri79

Economia e politica

Rivista online di critica della politica economica

Economia e politica è una rivista on line di critica della politica economica nata nel 2008. La rivista si propone di offrire ai media e al grande pubblico un punto di vista alternativo sulle più importanti decisioni politico-economiche che si sono imposte in questi anni, in Italia e nel resto del mondo, come le politiche monetarie e di bilancio restrittive, le privatizzazioni e le deregolamentazioni. Troppo spesso queste scelte vengono esaminate dai media in modo acritico e superficiale, senza mettere in luce i loro reali vantaggi e svantaggi. Economia e Politica prova a gettare uno sguardo nuovo, critico e scientifico sui grandi temi dello sviluppo capitalistico e della distribuzione della ricchezza prodotta, delle condizioni del lavoro, della questione di genere, dell’ambiente, dei mercati finanziari internazionali. In questi anni, Economia e Politica ha pubblicato centinai di articoli originali a firma di studiosi italiani e stranieri; tra le sue pubblicazioni vi sono anche la “lettera degli economisti” contro le politiche di austerità in Europa del 2010 e il “monito degli economisti” sul rischio di deflagrazione dell’area euro del 2013. La redazione di Economia e Politica è composta da 16 studiosi, principalmente economisti ma anche alcuni giuristi, di diverse università italiane. La rivista è coordinata da Riccardo Realfonzo.

econoNuestra

Organizzazione sociale spagnola per la diffusione di idee economiche critiche

Siamo un collettivo spagnolo formato da economisti - accademici, ricercatori, studenti, giornalisti - e da tutti coloro che, anche se da diverse angolazioni professionali, vogliono compromettersi nel dibattito economico da un "altro punto di vista". Il nostro obiettivo generale è contribuire al dialogo sociale e a trovare soluzioni politiche attraverso un'economia diversa da quella del fondamentalismo del mercato. Inoltre aspiriamo a diventare una piattaforma di informazione, formazione, proposta e dibattito, da una prospettiva di economia critica, su quei temi che sono il cuore della crisi sistemica e che, allo stesso tempo, si collegano con l'agenda strategica nata dal movimento del 15M. Questa è la sfida che ci proponiamo con econoNuestra

Tommaso Ederoclite

Politologo, segreteria Pd Napoli

Nato a Napoli nel ’77. Una laurea, un dottorato di ricerca, qualche insegnamento, diverse consulenze. Politologo ed esperto di comunicazione politica. Ho lavorato come spin doctor, ghost writer e consulente politico in diverse campagne elettorali, in particolare quelle online e sui social media. Sin dal 1999 mi occupo di comprendere gli effetti dell'innovazione tecnologia sulla qualità della democrazia. Attualmente rivesto l'incarico di portavoce con delega alle riforme istituzionali, alla comunicazione, ricerca, università e formazione presso la segreteria del Partito Democratico di Napoli. Ho scritto e scrivo per diverse riviste e testate nazionali come l'Huffington post, Europa Quotidiano, Linkiesta e ValigiaBlu.

Michele Emiliano

Sindaco di Bari

Sono nato a Bari il 23 luglio del 1959. Poi la mia famiglia emigrò a Bologna. Lì cominciai a frequentare la scuola pubblica. Sono tornato a Bari nel 1969. A ventisette anni sono andato a fare il pubblico ministero ad Agrigento. Da quel momento mi sono occupato soprattutto di criminalità mafiosa. Nel 1990 ho preso servizio presso la Procura di Brindisi e nel '96 presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. Nel giugno del 2004 sono stato eletto sindaco di Bari con una lista civica per il centro sinistra che, per la prima volta, ha battuto il centrodestra. Dal 2007 al 2009 sono stato segretario del PD della Puglia e attualmente sono presidente regionale. Il 22 giugno 2009 sono stato rieletto sindaco di Bari.

Adriano Ercolani

Scrittore e critico letterario

Sono nato a Roma il 15 giugno 1979. Appena ventenne, ho avuto il piacere di collaborare con Giovanni Casoli nell'antologia Novecento Letterario Italiano e Europeo. Nel mio percorso di ricerca onnivoro e febbrile credo d'aver tralasciato ben poco: dalla letteratura alla musica classica e contemporanea, dal cinema ai fumetti, dalla gastronomia alla filosofia orientale. Essendo romano di più generazioni, sono fiero sostenitore laziale. Se dovessi stilare una gerarchia di passioni umane probabilmente azzarderei: Dante, Mozart, William Blake, Bob Dylan, Carmelo Bene (before it was cool), Andrej Tarkovskij e la carbonara. Sono vicepresidente dell'associazione di volontariato InnerPeace, che diffonde gratuitamente la meditazione, come messaggio di pace, nelle scuole e nei campi profughi di tutto il mondo. Nel mio blog spezzandolemanettedellamente riverso furiosamente più di vent'anni di ricerca intellettuale e spirituale. Tra le mie collaborazioni: Linkiesta, Repubblica, Repubblica-XL, Fumettologica, Minima&moralia e ora ilfattoquotidiano.it.

Eretica

Precari(A)

Siciliana, precaria, anarchica, queer, dopo anni di giornalismo indipendente, analisi della comunicazione, militanza politica, attivismo nelle piazze e blogging d'assalto mi sono data all'abbattimento muri e allo spegnimento roghi provando a sfuggire alle alte probabilità di combustione. Il fuoco appiccato contro generi, etnie e gruppi di persone che hanno un pensiero differente, utilizzato a volte come soluzione alla mancanza di riscaldamento, sembra essere diventato un intrattenimento rituale. Sono qui a parlare del diritto all'autodeterminazione delle persone, della prevaricazione compiuta su soggetti trattati sempre e solo come oggetti. Sono qui, in fondo, a parlare un po' anche di me, perché il personale è politico. Senza divise. Senza pugno chiuso. Ché la mano mi serve anche ad altro. Per dire: ogni tanto mi tocco! Sito internet: Abbatto i muri Twitter: @FikaSicula Libri pubblicati: Limbo: L'industria del salvataggioLa Fabbrica degli Umani.

Expo No Crime

Expo No Crime è il primo intergruppo interistituzionale che vuole coagulare i rappresentati della Regione Lombardia, Provincia di Milano e Comune di Milano in un percorso di vigilanza, dibattito e confronto nella realizzazione dell'Expo 2015. Un luogo di partecipazione di politici, associazioni, movimenti, giornalisti, liberi cittadini dove fare domande ma soprattutto provare a costruire risposte. Un segnale chiaro per chi oggi infila il malaffare nelle pieghe della sonnolenza lombarda. Per dire che sappiamo chi sono “le famiglie” e quali sono “i modi” al banchetto dell’Expo, ma adesso ci siamo anche noi. Expo No Crime è la sede che a Milano non deve esistere che si riunisce sotto l’unico simbolo della responsabilità. Il silenzio è un atto politico e non è nel nostro programma. Adesso è l’inizio, costruiamolo insieme. Per adesioni: exponocrime@gmail.com La campagna è promossa da: Giulio Cavalli (consigliere regionale della Lombardia dell’Idv) Chiara Cremonesi (consigliere regionale della Lombardia di Sinistra, ecologia e libertà) Pippo Civati (consigliere regionale della Lombardia del Pd)

Sviluppo economico senza ministro. Ecco gli effetti collaterali
Costituzione a vanvera

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×