/ di

Umberto Rapetto Umberto Rapetto

Umberto Rapetto

Giornalista, scrittore e docente universitario

Classe 1959, segno zodiacale Leone, da bambino ero talmente indisciplinato da far finire in collegio pure mio fratello più piccolo, segnando l’alba delle guerre preventive. Maturità classica alla Scuola Militare Nunziatella di Napoli, tre lauree, qualche corso di specializzazione, sono quel generale della Guardia di Finanza in congedo “colpevole” di aver diretto l’indagine sulle slot machine, quella dei 98 miliardi di euro…
Precursore delle indagini telematiche al punto di guadagnarmi l’appellativo di “sceriffo del web”, creatore e per undici anni comandante del GAT Nucleo Speciale Frodi Telematiche, nel 2001 – ad esempio – ho “catturato” gli hacker penetrati nei sistemi informatici del Pentagono e della NASA e di uno di quei bricconi sono pure diventato amico. Mi si vede apparire in tv o mi si ascolta alla radio dove dico sempre le stesse cose, ma alla gente piace così. Scrivo – pardon, scarabocchio – su un mucchio di giornali come fanno quelli che insistono con le penne a sfera che non ne vogliono sapere.
La buonanima di Gigi, mio papà (incredulo di certe pubblicazioni), mi diceva “ieri ho visto un libro di un tuo omonimo” ed io – preoccupato dall’immaginario concorrente – sono stato costretto a farne uscire più di 50 senza riuscire ad incrementare la stima paterna nei miei riguardi. Docente in numerosi Atenei italiani e stranieri (l’ultimo contratto alla Facoltà di Ingegneria all’Università di Genova) e nei più importanti Centri di formazione militare e di polizia (insegno fra l’altro Open Source Intelligence alla NATO School di Oberammergau), cerco di non prendermi sul serio e mi svago con motociclettone e auto d’epoca. Dopo un anno e mezzo in Telecom Italia, prima in veste di consigliere strategico di Franco Bernabè, e poi come Group Senior Vice President, ho scelto di trovare nuove avventure e sono stato come sempre fortunato riuscendo in qualcosa di divertente da fare. Ho “messo su” una piccola azienda, assumendo qualche bravissimo giovane a tempo indeterminato e cercando di tener fede al nome dell’impresa che si chiama “HKAO – Human Knowledge As Opportunity.
Ho deciso di scrivere sul sito del Fatto Quotidiano per annoiare amici prezzolati e dissertare inutilmente su temi di sicurezza informatica, crimini tecnologici e stravaganze cibernetiche.

www.hkao.it

Twitter: @Umberto_Rapetto

Leggi anche: Guardia di Finanza, si dimette Rapetto. Multò i re dei videopoker per 98 miliardi

Blog di Umberto Rapetto

Tecnologia - 5 dicembre 2018

Lui è The Hacker Giraffe, metà ‘pi-erre’ e metà stampante. E potrebbe violare anche la vostra

Si fa un gran parlare di Internet delle Cose e mentre la corrispondente sigla “IoT” (Internet of Things) rimbalza tra mille chiacchiere di entusiasti del progresso, pochi affrontano il tema della sicurezza dei troppi dispositivi interconnessi alla Rete delle Reti. La possibilità di essere collegati e l’opportunità di “comandare” qualcosa a distanza vale anche per […]
Tecnologia - 24 novembre 2018

Sulle Pec istituzionali violate è calato il silenzio. A chi interessano le (nostre) credenziali?

Tutti si aspettavano che la mitica frase “ho fatto un guaio” pronunciata dall’indimenticabile Francesco Schettino venisse rispolverata da qualcuno tra i soggetti responsabili della violazione delle PEC istituzionali. Nulla. Il silenzio tombale. Mentre i sistemi di posta elettronica certificata si adagiavano su un fianco a ridosso di una virtuale Isola del Giglio, chi doveva evitare il naufragio […]
Tecnologia - 20 novembre 2018

Hacker, anche Londra deve difendersi dagli attacchi informatici. E deve farlo in fretta

Mentre in Giappone viene scelto per la difesa cibernetica il più analogico dei ministri – azzeccato come un vegano a patrocinare la sagra della porchetta di Ariccia – e in Italia dopo giorni di silenzio stampa si sdrammatizza la funesta violazione della posta elettronica certificata di importanti ministeri, in Gran Bretagna il problema delle infrastrutture critiche […]
Tecnologia - 15 novembre 2018

Violate le mail certificate di Ministero Giustizia e Interno, possiamo stare tranquilli? Forse no

Le infezioni informatiche e gli attacchi cibernetici somigliano molto a determinati malanni che si manifestano solo a distanza di tempo. E così certi assalti hacker vengono a galla quando qualcuno tra le vittime si accorge (tardi) che è successo qualcosa. A quanto pare è toccato in sorte a due dicasteri in prima linea sui temi della […]
Tecnologia - 13 novembre 2018

Telecom, l’azienda italiana potrebbe collassare. Salvate il soldato Tim

Nel ciclo biologico di qualsiasi “Sistema Paese” l’importanza delle telecomunicazioni è seconda solo a quella dell’energia. È un contesto delicato in cui si intrecciano le esigenze di funzionalità, efficienza, efficacia, continuità operativa, indipendenza, sicurezza e dove gli aspetti occupazionali hanno un peso non trascurabile e una discreta quantità di problematiche storicamente irrisolte. La sicurezza – […]
Tecnologia - 7 novembre 2018

Anonymous ha deluso: la #blackweek è stata più un gavettone che una cyberwar

La #blackweek inesorabilmente sottotono mi spaventa. Mi sono ripetutamente chiesto il perché di una performance così deludente e spero di non aver trovato la risposta. Ho voluto confrontarmi, discutere, approfondire. Più di un interlocutore ha replicato “E se l’avessero fatto di proposito?” oppure “Forse il loro obiettivo era ottenere soltanto un irresponsabile abbassamento della guardia…”. […]
Tecnologia - 30 ottobre 2018

Anonymous attacca istituzioni e università. Preparatevi alla bufera di dati

Si sono aperte le ostilità e, se non avete sentito scoppi e spari, non è stato certo il vento della bufera odierna ad attutirne il rumore. I moderni conflitti si combattono alla tastiera e certe righe di codice informatico hanno capacità di perforare le più robuste corazze digitali. Lo scenario bellico ora è tutto italiano. Ed […]
Tecnologia - 28 ottobre 2018

Google, fuga dalla smart city di Quayside. Il futuro inizia a preoccupare

Abbiamo sentito tutti parlare di “smart city”. E ogni volta la nostra immaginazione ci ha portato a pensare a un vivere migliore, quasi perfetto. A onor del vero preferisco i piccoli borghi, i vicoli ‘ncopp ‘e quartiere a Napoli o i carugi genovesi e ho sempre guardato con diffidenza e paura la permeazione edile delle […]
Tecnologia - 25 ottobre 2018

Smartphone, le app continuano a spiarci anche dopo averle eliminate. E nessuno è al sicuro

Bloomberg se ne frega delle “sollecitazioni” che arrivano dal Ceo di Amazon web services e da Jeff Bezos in persona personalmente (come direbbe il buon Catarella nel sequel del Commissario Montalbano). A nessuno, dall’editore all’ultimo giornalista, passa per la mente di accogliere le insistenti richieste di smentire la notizia dei microprocessori spia di fabbricazione cinese. […]
Tecnologia - 21 ottobre 2018

Privacy sul web, dispiace deludere ma il ‘Do Not Track’ non serve a nulla

La riservatezza della nostra navigazione online è e rimane una chimera. Chi pensa di essere blindato, sbaglia. E a commettere questo errore sono davvero tanti, anche grazie alla “complicità” di meccanismi di sicurezza che promettono garanzie, protezione, tutela. L’inserimento della funzione “Do Not Track” (non tracciare) all’interno dei software di navigazione in Rete ha ingenerato […]
Resident Evil 2: a 20anni di distanza si rivivono gli orrori di Raccoon City, ma non chiamatela remastered – la nostra anteprima
Ondata di smartphone 5G nel 2019 con il nuovo chip di Qualcomm

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×