Fabrizio Corona sfoga sui social la rabbia per esser stato svegliato nel cuore della notte da alcuni agenti di polizia arrivati a notificargli un atto giudiziario. “Sono le tre di notte, per un’elezione di domicilio che potevano fare a Milano e dopo 15 anni di pena scontata, vengono in quattro nell’albergo più famoso di Roma a farmi una notifica”, esordisce in una storia pubblicata sul suo profilo Instagram, con tanto di video che riprende quattro agenti che, nel corridoio davanti ad una camera di hotel, gli notificano un’informazione di garanzia.

In un altro video il suo legale storico, l’avvocato Ivano Chiesa, conferma che la scorsa notte “verso le 3, in un albergo di Roma”, dove l’ex agente fotografico soggiornava, Corona ha ricevuto un’informazione garanzia con elezione di domicilio. “Le notifiche di notte si fanno solo in casi estremi – ha chiarito il difensore – e lui, poi, non è irreperibile, le forze dell’ordine sanno dove abita a Milano. Per quale motivo svegliarlo alle 3 del mattino? C’è un limite a tutto. E’ un fatto estremamente grave. Non siamo mica dei sudditi”.

L’avvocato Chiesa ha spiegato, poi, che quell’informazione di garanzia, notificata nell’albergo romano, riguarda un procedimento milanese a carico dell’ex fotografo dei vip per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”. E ha aggiunto: “E’ una contravvenzione, in pratica, per non essersi presentato, credo, in Questura, non so di più. Comunque è una cosa da sanzione pecuniaria”.

L’ex ‘re dei paparazzi’ è tornato libero lo scorso 23 settembre dopo avere finito di scontare il cumulo delle pene definitive. Per il 21 marzo, intanto, è fissata un’udienza davanti alla Sezione misure di prevenzione che dovrà decidere se applicare ancora all’ex agente fotografico la misura della sorveglianza speciale per un anno e 6 mesi e con l’aggravamento dell’obbligo di soggiorno e di firma due volte a settimana.

Articolo Successivo

Totti-Blasi, lui chiede uno sconto sull’assegno ma escono fuori delle carte: “3 milioni di euro verso il Principato di Monaco”

next