Alec Baldwin verrà incriminato per omicidio colposo involontario per l’uccisione della direttrice della fotografia Halyna Hutchins. L’attore uccise la ragazza sul set cinematografico del western Rust nell’ottobre 2021 a Santa Fe, in New Mexico, mentre stava girando una scena in cui sparava verso la cinepresa con una pistola. Anche Hannah Gutierrez Reed, la responsabile del controllo della armi nella produzione del film, sarà accusata. Questo è ciò che ha deciso la procuratrice distrettuale di Santa Fe, Mary Carmack-Altwies. “Ho stabilito che ci sono prove sufficienti”, ha spiegato la procuratrice. “Sotto il mio controllo, nessuno è al di sopra della legge in New Mexico, e tutti meritano giustizia”.

Baldwin e la Gutierrez rischiano fino a 18 mesi di carcere e una multa di 5mila dollari e saranno processati da una giuria. Anche l’assistente alla regia del film David Halls si è dichiarato colpevole dell’accusa di uso negligente di un’arma mortale, hanno detto i pubblici ministeri, e trascorrerà sei mesi scontando la libertà vigilata. L’avvocato del marito della signora Hutchins ha affermato che queste accuse sono un buon segnale per il conforto alla famiglia della vittima e che dimostra come nessuno sia al di sopra della legge”. L’avvocato di Baldwin, Luke Nikas, ha invece definito la decisione “un terribile errore giudiziario”: “Il signor Baldwin non aveva motivo di credere che ci fosse un proiettile vivo nella pistola. Si è affidato ai professionisti con cui ha lavorato, che gli hanno assicurato che la pistola non aveva proiettili veri. Combatteremo queste accuse e vinceremo”.

Al di là del filone giudiziario legato alla morte della Hutchins, l’incidente sul set di Rust ha portato a richieste di migliori protocolli di sicurezza sui set cinematografici, nonché una multa alla produzione del film di oltre 136.000 dollari da parte del Dipartimento dell’Ambiente del New Mexico per non aver applicato i protocolli di sicurezza. Dopo la sparatoria, Baldwin ha detto che la pistola aveva sparato male. Ha aggiunto di non aver premuto il grilletto e di non essere consapevole che fosse caricato. “Non so cosa sia successo su quel set. Non so come quel proiettile sia arrivato in quella pistola. Non lo so”. Baldwin ha anche intentato una causa contro diverse persone coinvolte nel film, tra cui la Gutierrez Reed e Halls, sostenendo che entrambi non hanno controllato attentamente la pistola. A ottobre 2022, la 64enne star di Hollywood e la società di produzione del film hanno raggiunto un accordo economico con la famiglia Hutchins per un importo economico non divulgato.

Articolo Precedente

Nancy Coppola come Shakira, la versione neomelodica della canzone contro Piqué spopola sui social: “Geniale, mi piace assai”

next
Articolo Successivo

Che fine ha fatto Elon Musk? Un mese fa chiese: “Dovrei dimettermi da capo di Twitter?”, poi il silenzio

next