Il segretario generale dell’Eliseo, Alexis Kohler, il più stretto collaboratore del presidente Emmanuel Macron, è ufficialmente indagato da oggi per interesse illecito. Lo ha reso noto un comunicato della procura finanziaria. L’inchiesta fa seguito a una denuncia dell’associazione Anticor del 2018, per presunti rapporti fra Kohler e l’armatore italiano MSC.

Colosso italo-svizzero della navigazione, Msc è stato fondato e diretto dai cugini della madre di Kohler, la famiglia Aponte. Già nel 2018 l’associazione anticorruzione Anticor aveva depositato una denuncia contro Kohler, per un presunto conflitto di interessi fra la sua funzione ufficiale e i legami familiari con l’armatore italo-svizzero. Secondo accuse mosse all’epoca dal giornale Mediapart, Kohler favorì Msc quando era nel board esecutivo del porto di Le Havre, tra i 2010 e il 2012. Sospetti che l’interessato, attraverso l’Eliseo, ha sempre respinto come “completamente infondati”.

Il suo avvocato, Eric Dezeuze, ha diffuso una nota per ribadire che il suo cliente “contesta con forza di aver commesso reati“. “Benché allo stato attuale dei fatti non vengano presi in considerazione elementi obiettivi in suo favore, Alexis Kohler è stato indagato per interesse illecito per fatti che possono risalire ad oltre dieci anni fa”, ha aggiunto il legale, assicurando che “il seguito della procedura”, a cui Kohler ha ormai accesso, gli “permetterà di dimostrare la sua innocenza”.

Articolo Precedente

Caro gas, ministro Francia: “Rialzo dei prezzi strutturale, non si torna indietro”. Descalzi (Eni): “Difficile essere fiduciosi per l’inverno”

next
Articolo Successivo

Alessia Piperno, i due italiani che l’hanno conosciuta in Iran: “È una viaggiatrice esperta, siamo sconvolti” – Video

next