Migliaia di persone migranti scompaiono ogni anno lungo il loro viaggio verso l’Europa. Le ragioni sono diverse: smarrimento, detenzione, in molti casi morte. Secondo i dati raccolti dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, sono 3.300 le persone di cui si sono perse le tracce nel 2021. Anche se nella realtà sono molte, molte di più. Parte da questo dato il video diffuso dalla Croce Rossa Italiana con l’occasione della Giornata Mondiale delle Persone Scomparse. L’associazione ha aderito alla campagna #NoTraceOfYou del Comitato Internazionale delle Croce Rossa con l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico su questo problema umanitario e promuovere il servizio di Restoring Family Links.

Per ogni persona scomparsa, infatti, spiega la Croce Rossa, c’è una famiglia, sparsa nel mondo, che resta senza notizie e in profonda ansia. “Una questione umanitaria spesso trascurata e sulla quale il Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa continua a mantenere alta l’attenzione e si impegna ogni giorno”.

Punto di partenza della campagna è la statistica dell’OIM per il 2021: 3.300 persone migranti scomparse durante il viaggio verso l’Europa. Come comprendere questo dato e il dramma che c’è dietro a questa cifra? Lo spot video della Croce Rossa simula la scomparsa di altrettante persone da ambienti familiari e di grande impatto visivo: una spiaggia, un parcheggio, una tribuna di calcio.

Attraverso il servizio di Restoring Family Links, il Movimento della Croce Rossa lavora insieme alle famiglie nella ricerca dei loro parenti scomparsi e le sostiene offrendo loro anche un supporto psicosociale. La Croce Rossa Italiana e le altre Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa – insieme al Comitato Internazionale di Croce Rossa – operano in tutto il mondo per rintracciare i familiari e ristabilire il legame con i loro cari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Ordine degli psicologi: “Professionisti in pianta stabile nelle carceri contro i suicidi”. Nel 2022 si contano 57 casi

next
Articolo Successivo

La denuncia della consigliera transgender di Bologna Porpora Marcasciano: “Insultata e minacciata con un coltello in spiaggia”

next