“Questa è una grande festa in cui c’é il massimo rispetto dell’ambiente. È qui che dovrebbe venire di persona chi parla di rispetto della natura, evitando di parlare a distanza. Qui quello che diciamo e promettiamo è tutto vero e lo realizziamo sino in fondo”. Dopo le accese polemiche dei giorni scorsi e il botta e risposta con il divulgatore scientifico Mario Tozzi, Jovanotti torna a ribadire la legittimità del suo tour estivo: lo fa dal palco della prima data a Roccella Ionica del suo Jova Beach Party, replicando alle critiche di alcune associazioni ambientaliste, che hanno parlato di impatto negativo del concerto per l’ecosistema locale, ed in particolare per le tartarughe marine caretta caretta, che spesso nidificano su quel tratto di costa.

“Questa spiaggia, quando ce ne andremo – assicura l’artista – sarà ancora più pulita, accogliente e fruibile rispetto a prima. Questo è un posto bellissimo, come lo è tutta la Calabria. E noi non abbiamo alcuna intenzione di danneggiarlo. Per tutti noi un giorno bellissimo. Lo spirito del Jova Beach Party è ispirato alla vera amicizia, quella fatta di incontri stupendi, di condivisioni, di accoglienza e di rispetto per gli altri. Un evento che vuole essere soprattutto un omaggio alla musica”, ha concluso Jovanotti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Salman Rushdie è attaccato ad un respiratore, ha il fegato danneggiato e rischia di perdere un occhio”: come sta lo scrittore accoltellato nello Stato di New York

next
Articolo Successivo

Hilary Duff: “Mia figlia è malata di afta epizootica e io non posso stare con lei. Il mio sfogo è un grido di vicinanza a tutti i genitori”

next