Prima l’ammissione, poi la verità. Sedici anni dopo. Zinedine Zidane ha spiegato una volta per tutte il motivo che lo portò a colpire con una testata sul petto Marco Materazzi durante la finale dei mondiali di calcio 2006 a Berlino, ponendo fine in maniera terribile alla sua straordinaria carriera da calciatore. Fino ad ora si era sempre detto che a provocare la reazione del calciatore francese fosse stato un insulto del difensore azzurro nei confronti della madre di Zizou. La verità è diversa. “Marco non disse niente di mia madre, ha detto spesso di non aver insultato mia madre ed è vero. Ma ha insultato mia sorella, che in quel momento era con mia madre, che non stava bene” ha spiegato Zidane in un’intervista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marcel Jacobs torna in pista agli assoluti di atletica a Rieti: stasera la gara dei 100 metri – a che ora correrà

next