Nelle ultime 24 ore sono state 30.048 le nuove diagnosi di infezione da Sars-Cov-2 in Italia tra i 264.273 tamponi, di cui 190.811 test rapidi. L’incidenza è quindi dell’11,5%. I decessi sono stati 136. In netto calo i ricoverati con sintomi (-189) e flettono anche i parenti in terapia intensiva (-19) in un giorno da 25 ingressi.

Nel confronto settimanale tra i primi tre giorni, si nota una forte diminuzione della circolazione virale con 88.565 casi tra il 16-18 maggio (erano stati 115.419 tra il 9 e l’11) . Stabili gli ingressi in terapia intensiva (da 95 a 88), mentre continua il calo dei posti letto occupati con la stessa velocità (da -243 a -256). Restano invece stabili i decessi, da 357 a 386.

Ad oggi sono 7.276 i posti letto occupati nei reparti Covid e altri 318 sono le persone assistite in terapia intensiva. In isolamento domiciliare si trovano 944.984 positivi, per un totale di 952.578 attualmente positivi. Da inizio pandemia, i casi accertati in Italia sono stati 17.147.477: al netto degli attualmente positivi, in 16.029.269 sono guariti o sono stati dimessi (+45.614 nelle ultime 24 ore) e altri 165.630 sono morti.

Nessuna regione supera i 5mila positivi, con la Lombardia che fa segnare il record di nuovi casi (4.325) seguita da Campania (3.253), Lazio (2.883), Emilia-Romagna (2.835), Veneto (2.613) e Sicilia (2.204). Oltre mille casi anche in Puglia, Toscana, Piemonte e Sardegna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nato, Erdogan sull’adesione di Svezia e Finlandia: “Non diremo sì a tutto e ogni proposta senza fare domande”

next