Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus e della Nazionale, è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria dopo aver accusato un malore. Tacconi, 64 anni, si trovava ad Asti, dove era atteso come ospite della “Giornata delle figurine“. Colpito da un’ischemia cerebrale, attualmente i medici stanno valutando se e come operare. Per le 23, invece, è atteso il bollettino medico dell’ospedale. Ieri sera, in compagnia del figlio, aveva partecipato ad una cena benefica al ristorante Mariuccia di Pratomorone-Tigliole – parte del ricavato è stato devoluto alla Croce Rossa di Asti – ed aveva presentato il suo libro, Junic.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fenomeno Le Havre: così il vivaio di un piccolo club forma campioni di livello mondiale. “I segreti? Famiglia, studio e calciatori pensanti”

next
Articolo Successivo

Stefano Tacconi, l’ospedale: “Condizioni importanti ma stazionarie”

next