Un team di archeologi ha rinvenuto la settimana scorsa in Perù, durante lavori di scavo nel complesso di Cajamarquilla – a 20 chilometri ad est di Lima – 20 mummie preincaiche, risalenti a 1000-1200 anni fa. Tra queste anche quelle di otto bambini che si ipotizza siano stati sacrificati per onorare una personalità di alto rango, sepolta poco lontano nello stesso sito. I responsabili degli scavi, Pieter Van Dalen e Yomira Huama’n, dell’Universidad Nacional Mayor de San Marcos, hanno spiegato di aver identificato nei resti scheletrici trovati “evidenze di colpi, fratture, lezioni gravi che sono la prova di una certa violenza, che ha causato la loro morte. In questo senso, suggeriamo che queste potrebbero essere persone che sono state sacrificate”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Long Covid e i disturbi legati alla salute mentale, lo studio: “Depressione nel 39% dei casi e ricorso agli oppioidi nel 76%”

next