L’articolo 656 del Codice Penale è estremamente conciso e preciso: Chiunque pubblica o diffonde notizie false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l’ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 309.

Si tratta di un cosiddetto reato di pericolo per cui, come ha stabilito una sentenza della Cassazione (Cassazione penale, Sez. I, sentenza n. 9475 del 7 novembre 1996), non è necessario che la pubblicazione o la diffusione delle suddette notizie false, esagerate o tendenziose provochi direttamente disordini, assalti, scontri, distruzione di proprietà privata, aggressioni o altri “turbamenti” dell’ordine pubblico. E’ sufficiente che venga ravvisato il concreto pericolo. Tantomeno è necessario provare l’intenzionalità del tentativo di turbare l’ordine pubblico.

Nel caso delle notizie false, esagerate e tendenziose diffuse quotidianamente dalle varie organizzazioni formali o informali che raccolgono la galassia no vax, i disordini gravi si sono già concretizzati in molteplici occasioni. La più eclatante è stato l’assalto e la devastazione alla sede della Cgil, preceduta dall’aggressione vigliacca ai malcapitati poliziotti preposti a proteggerla. Ma per mesi si sono tenute manifestazioni non autorizzate nei centri cittadini, picchetti illegali, interruzioni di pubblico servizio, aggressioni a giornalisti, irruzioni, distruzioni di proprietà privata, scontri con la polizia e via elencando. Il tutto provocato da notizie oggettivamente false, esagerate o tendenziose.

Ecco un elenco sintetico, purtroppo incompleto:

– I vaccini sono sieri genici sperimentali;

– Le vaccinazioni costituiscono un piano per ridurre drasticamente la popolazione mondiale con uno sterminio di massa;

– Il virus è stato creato in laboratorio per effettuare il Grande Reset, un piano concepito dall’élite del World Economic Forum che organizza la conferenza annuale a Davos;

– I vaccini modificano il Dna;

– I vaccini causano infertilità e aborti;

– I vaccini contengono grandi quantità di metalli per cui una moneta sul braccio di un vaccinato (o addirittura uno smartphone sulla gamba di un neonato) rimane attaccata per effetto di un non meglio precisato “magnetismo”;

– I vaccini alimentano le varianti;

– I vaccini hanno causato migliaia di morti che vengono tenuti nascosti dalle autorità

– I vaccini sono realizzati con feti abortiti;

– Con la scusa del vaccino vengono inseriti nel corpo dei microchip per controllare gli umani attraverso le reti 5G, con un software sviluppato appositamente da Bill Gates;

– Le immagini delle vaccinazioni agli operatori sanitari mostrate dai media sono finte perché fatte con siringhe dagli aghi retrattili;

– I governi celano le cure efficaci contro il virus per favorire gli interessi e i profitti delle multinazionali;

– I vaccini a mRNA possono causare un aumento di malattie neurodegenerative rare chiamate malattie da prioni;

– I politici che si sono vaccinati, da Mattarella a Biden, da Draghi a De Luca hanno in realtà ricevuto una soluzione fisiologica innocua;

– Documenti segreti accertano che Moderna aveva sviluppato un vaccino contro il Covid-19 già nel dicembre 2019, quindi la pandemia è stata pianificata;

– I vaccini contro il Covid-19 contengono la luciferasi, una sostanza nociva battezzata in onore di Lucifero;

– Il vaccino contro il Covid-19 della Pfizer è composto al 99% da ossido di grafene, secondo quanto emerso in uno studio pubblicato dall’Università di Almeria in Spagna;

– Negli Stati Uniti sono morte più persone a causa dei vaccini che a causa del Covid-19;

– La direttrice dei CDC ha dichiarato che i vaccini non proteggono dalla variante Delta e i vaccinati possono essere super-diffusori del virus perché hanno cariche virali più elevate rispetto ai non vaccinati (una versione alternativa invece attribuisce tale bufala all’Università di Oxford);

– La Corte Suprema americana ha stabilito che il Dna modificato, non essendo presente in natura, può essere brevettato. Quindi gli individui inoculati con un vaccino mRna, che modifica il genoma umano, sono ora legalmente brevettati, non hanno diritti umani e di conseguenza sono “proprietà delle multinazionali”;

– I bambini hanno tre volte più probabilità di morire per i vaccini contro il Covid-19 che per la malattia stessa;

– L’SM-102, un componente del vaccino di Moderna, è tossico ed è inidoneo all’uso su animali e persone secondo la stessa azienda che lo mette in commercio.

Nonostante la diffusione ossessiva di tali “notizie” su tutti i media tradizionali e online (oltre che su chat di Telegram e WhatsApp), da nessuna delle oltre cento Procure italiane si è mosso un dito, anzi nemmeno un’unghietta fresca di manicure. Evidentemente, senza che fosse annunciato pubblicamente, o è stata abolita l’obbligatorietà dell’azione penale o è stato abrogato l’articolo 656.

Non possiamo nemmeno lontanamente ipotizzare che procuratori italiani – di solito così inflessibili da indagare un sindaco perché un bambino si è accidentalmente ferito all’asilo – non reputino che sia loro preciso dovere etico, oltre che professionale, intervenire per reprimere reati così plateali e devastanti per l’ordine pubblico (oltre che per la sanità pubblica). Non potremmo neanche lontanamente ipotizzare che la presenza di magistrati tra i caporioni no vax faccia scattare una strana solidarietà che, se fossi grillino, definirei di kasta. Oppure che l’ampia presenza di no vax tra le forze dell’ordine freni i tutori dell’ordine.

Ad esempio non riusciamo nemmeno ad ipotizzare che il discorso incendiario di tal Angelo Giorgianni alla manifestazione da cui originò il raid alla Cgil possa aver fatto trascurare l’obbligatorietà dell’azione penale a chi di dovere. Del resto, che Giorgianni (sanzionato persino dal Csm) non fosse nuovo a tali alzate di ingegno lo prova un suo libro intitolato Strage di Stato (in riferimento al Covid) scritto insieme ad un medico (ora no vax pentito), Pasquale Bacco (con prefazione di Nicola Gratteri).

E che fossero palesi falsità volte ad aizzare le folle non lo afferma qualche subdolo esponente del Nuovo Ordine Mondiale, della Spectre, del Grande Reset o del Bilderberg. Lo ha dichiarato a chiare lettere in molteplici occasioni­ – incluse una mezza dozzina di apparizioni nei più seguiti talk show della televisione italiana – nientepopodimeno che il suo stesso co-autore, Pasquale Bacco (che definiva il vaccino “acqua di fogna”).

Se non fosse stato abolito l’art. 656 del C.P., o l’obbligatorietà dell’azione penale, le Procure italiane in questi tempi tragici sarebbero oberate di lavoro!

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bimbo ucciso dal padre a Varese, il gip aveva autorizzato le visite. “In Tribunale non c’è alcuna denuncia a carico dell’uomo”

next
Articolo Successivo

Davide Paitoni, la ministra Marta Cartabia: “Accertamenti urgenti”. La procura di Varese: “Avevamo contestato la pericolosità sociale”

next